Cerca nel sito

 

Widgets Magazine Widgets Magazine

Foresta regionale del Prescudin

di Giorgio De Zorzi

 

La Foresta regionale del Prescudin prende il nome dalla valle omonima ed è di proprietà della regione Friuli Venezia Giulia. Si trova iteramente nel comune di Barcis in provincia di Pordenone.

 

Foresta del Prescudin (Foto www.turismofvg.it)

 

La valle del Prescudin è una valle secondaria chiusa che sbocca sulla Val Cellina, scavata dal torrente Prescudin, affluente del Torrente Cellina. Si raggiunge tramite la S.R. 251 della Valcellina, sulla quale, finito di costeggiare il lago di Barcis, si trova un’area di sosta in località Arcola dove si può parcheggiare. Proseguendo a piedi sulla S.R. per poco più di 200 m si raggiunge la stradina che si stacca sulla sinistra e da Casa Nest conduce al ponte sul Cellina e da dove inizia la strada rotabile e sentiero CAI 978 per il centro di Villa Emma. La foresta si raggiunge solo a piedi, con una passeggiata di circa un’ora, adatta per tutti.

La valle all’imbocco ha un’altitudine di circa 400 m e si sviluppa verso Ovest, innalzandosi sino ai 2070 m di Forcella Fedarola i 2009 m di Forcella Antander, raggingento con le vette della cresta di contorno i 2.230 m del Monte Messer.

Fino agli anni Trenta del Novecento era proprietà della famiglia dei conti Cattaneo di Pordenone, che oltre che per lo sfruttamento economico la utilizzavano come residenza estiva, edificandovi Villa Emma, intitolata ad Emma Cattaneo. In seguito divenne proprietà del demanio tramite l'Azienda di Stato per le Foreste Demaniali e quindi donata alla regione nel 1966, al momento della sua costituzione.

Dal 1969 questo territorio, vasto 1650 ha, è una riserva naturale utilizzata a scopi prevalentemente scientifici con finalità di "bacino idrografico rappresentativo sperimentale", al fine di studiare l’evoluzione del rapporto tra clima, suolo e vegetazione in un ambiente costituito da boschi, acque, ghiaie e roccie.

La vegetazione è costituita per la maggior parte dal faggio rappresentato da faggete che vanno dalla sub-montana alla sub-alpina. Frequente la presenza del tasso (esemplari anche notevoli) e del carpino nero. Presenti anche pinete di pino nero nella parte esposta a sud. Nelle quote più alte pini mughi e prati. Flora con elementi di pregio (cicerchione; giglio rosso) e varietà endemiche: esemplare quella del Gravon del Tasseit.

La foresta del Prescudin è sfruttata a fondovalle per la produzione di legname, con tecniche certificate come sostenibili e conformate alle direttive europpe di tutela. Tuttavia la produzione di legname è limitata e più che altro dettata dall’evoluzione della gestione delle specie arboree, che prevede la naturale sotituzione dell’abete rosso introdotto tra il 1943 e il 1975 con la vegetazione spontanea di latifoglie.

La fauna della foresta del Prescudin è varia e ricca di cervi e caprioli, ma oltre ad essi si trovano il camoscio, nelle zone alpine, la donnola, la faina, la martora, la volpe, il tasso, il ghiro, la puzzola, la lepre alpina e l'ermellino. Non mancano il gufo reale, il gallo cedrone e quello forcello, il francolino di monte e la pernice bianca. Vi si può incontrare l’aquila reale oltre ad altri rapaci come la poiana, lo sparviero, il gheppio. Vi sono anche acquitrini e ambienti umidi ricchi di vita anfibia.

 

Villa Emma (Foto www.turismofvg.it)

 

Per il 90% la foresta regionale del Prescudin è dichiarata area wilderness conil nome di Alto Prescudin, coprendo una superficie di 1486,96 ha. Questo favorisce la fruizione di tipo turistico ambientale. Tranne che nel fondovalle dove si trova il punto d’appoggio di Villa Emma, in località Palazzo (m 640), con la sua area di sosta, a cui si giunge tramite una strada, l’ambiente restante risulta assai selvaggio e naturale, creando luoghi e scorci molto suggestivi. Grazie a vari sentieri che partono dalla radura di Villa Emma, si possono fare delle tranquille e facili passeggiate oppure escursioni più impegnative che per raggiungere alcuni rifugi superano i 2000 m di altitudine, sino a prove di alpinismo per le toccare le vette circostanti.

Mappa:

<iframe src="https://www.google.com/maps/d/embed?mid=1poDLDz4OaRQnJIWlcKw_23EtBK_yFzNI" width="640" height="480"></iframe>

Altre informazioni e risorse:

https://www.turismofvg.it/2017/08/24/la-foresta-del-prescudin/

http://www.comune.barcis.pn.it/index.php?id=4858

https://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/economia-imprese/agricoltura-foreste/foreste/FOGLIA9/#id5

https://www.youtube.com/watch?v=YhRjwkugjl0 

https://www.youtube.com/watch?v=ImP4efZKjm0 

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia di AFIP P.I. 02319940306 - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project