Cerca nel sito

 

San Quirino (PN)

Storia di San Quirino

Il comune di San Quirino, in provincia di Pordenone, si estende nella grande pianura a Sud della città sul Noncello, sino alle prime colline della Prealpi Carniche. Un tempo era formato da prati naturali che servivano per il pascolo del bestiame e da campo d’istruzione per la Cavalleria.

La domenica del 10 novembre 1219, alcuni beni nel torritorio di San Quirino furono donati dal Duca d’Austria e Stiria Leopoldo VI von Babenberg detto il Glorioso ai Cavalieri Templari. Nell’atto notarile si conferma la donazione all’ordine da parte di Ottocaro VI di Traungau del villaggio di San Quirino del 1183.

Tramontati i cavalieri del tempio, passò poi ai Gerosolimitani. Nel XIV secolo fu aggregata al feudo di Pordenone di cui seguì interamente le vicende. Al Patriarcato subentrò il governo di Venezia che resse le sorti del Friuli fino al 1797, quando i Francesi consegnarono la Repubblica di Venezia all’Austria. Dopo la dominazione austriaca si unì al Regno d’Italia il 19 novembre 1866.

Il 6 aprile 1968, il comune di San Quirino va a costituire la nuova provincia di Pordenone. Oggi San Quirino è un centro piuttosto attivo dove hanno sede diverse imprese industriali, commerciali ed artigianali.

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project