Cerca nel sito

 

 

 

Home > Località > Comuni > Povoletto (UD) > Storia > Le Tracce Romane

 

Povoletto – Le tracce Romane

In età romana, secondo il prof. Amelio Tagliaferri, a nord dell'attuale abitato di Povoletto passava una strada di collegamento tra Forum Julii (Cividale) e la Stazio di Tricesimum (Tricesimo), collegandosi con la via consolare Julia Augusta che da Aquileia portava verso Nord, passando per Terzo, Tricesimo e Gemonam, risalire il Fella fino a Tarvisio e Virunum, denominata oggi Zollfeld nei pressi di Klagenfurt, che era il nodo stradale del Norico.

A Gemona la strada si divideva: un tratto portava a Cividale e proseguiva per Gagliano, Corno e Cormòns che era detto “Forum Julii - ad Silanus”; un altro tratto giungeva a Zuglio, superava il Passo di Monte Croce Carnico e scendeva nella Valle del Gail raggiungendo Aguntun (l'attuale Lienz).

Il territorio dell’attuale comune di Povoletto, pertanto, si trovava vicino a questo importante incrocio di strade e lungo il corso del Torre, che allora era considerato una delle vie d’acqua più importanti della regione.

Nella zona del comune si registrano perciò moltissimi ritrovamenti archeologici in particolare presso alcune chiesa votive: San Giacomo di Povoletto, San Leonardo di Bellazoia, Santa Maria assunta di Magredis. A nord di Ravosa è stata individuata una fornace romana. A Belvedere di Povoletto è stato individuato un insediamento romano documentato da una necropoli ad incinerazione del I secolo d.C..

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project