Cerca nel sito

 

 

 

 

Corm˛ns - Chiesa di Santa Caterina

La chiesa di Santa Caterina, maggiormente nota come Santuario della Rosa Mistica si trova nel centro di Cormòns, comune in provincia di Gorizia.

Il nome di Rosa Mistica deriva dal fatto che custodisce al suo interno una statua della Vergine, venerata come miracolosa. Venne realizzata dallo scultore Francesco Regola nel 1710 su commissione della nobile Orsola de Grotta, che la fece realizzare per le ragazze a cui faceva catechismo.

Si narra che alle obiezioni della nobile sulla qualità del lavoro fatto, l’artista abbia risposto di non inquietarsi, che alla statua avrebbe potuto trovare tutti i difetti che voleva, ma che sarebbe stata capace di fare miracoli. La nobile creò poi una fondazione religiosa nel 1714 che trovò sede in una chiesetta di proprietà dei Dominicani, che la nobile acquistò.

Il 15 gennaio 1737 la statuetta comincio a sudare e lo fece per più di quindici giorni. Fu asciugata con panni di lino che sono tutt’ora custoditi come reliquie. Nella sera di quel 15 gennaio Leonardo Cochar di 79 anni ricevette la grazia di riprendere a camminare e lasciò le sue grucce ai piedi della Madonnina, come ex voto. Il 21 marzo la statua si illuminò davanti ad una bambina di nove anni di nome Mariannina Cipriani.

La statua divenne oggetto di devozione e la chiesa che la ospitava divenne insufficiente ad accogliere i devoti. Su dei terreni vicini venne quindi decisa nel 1750 la costruzione di una nuova chiesa, che fu poi terminata nel 1778 su disegno dell’architetto sacerdote Carlo Corbellino da Brescia. Nel 1779 fu intitolata a Santa Caterina, patrona dell’ordine delle Consorelle.

Nel 1866 vi subentrarono le suore della Provvidenza di San Luigi Scrosoppi, che ancora ai giorni nostri custodiscono il santuario.

La chiesa di Santa Caterina si presenta con la facciata ripartita da sei lesene su basamento, che si riducono a quattro dopo la divisione di un marcapiano. Il timpano, ad arco, è affiancato da due piccoli campanili ottagonali con copertura a cipolla. La navata è unica, affiancata da due cappelle laterali con altare.

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project