Cerca nel sito

 

 

 

 

Codroipo - Chiesa di Santa Maria Maggiore

La chiesa di Santa Maria Maggiore, sede della Pieve Arcipretale, si trova a Codroipo. La chiesa fu iniziata nel 1731 dai fratelli Francesco e Pietro Andrioli, figli del più noto Luca e venne consacrata nel 1752. In seguito, la facciata venne modificata nel 1847 dai conti Rota.

L’edificio si presenta con un’aula a navata unica, in cui ci sono cappelle laterali. Essa è divisa in tre parti da quattro lesene che sostengono il timpano. All'interno conserva l'altare maggiore disegnato da Luca Andrioli ed eseguito da Francesco Zuliani (1775), con statue di marmo dei Santi Pietro e Leonardo, opera di Angelo Marinali, scolpite nel 1700 per la chiesa della Carità di Venezia, dove furono acquistate nel 1821.

Pregevoli il gruppo ligneo della Pietà sull'altare maggiore, opera del XVII secolo di scultore ignoto, e soprattutto l’importantissimo Cristo nero Crocifisso del XVI secolo, che fu scolpito per la chiesa veneziana di San Fantin da ignoto artista e portato a Codroipo nell’Ottocento.

L'altare del Rosario ricco di marmi dai vari colori è stato progettato da Giorgio Massari ed eseguito da Giambattista Bettini (1763) a cui spettano anche gli altari di San Giovanni Battista (1758), di Sant'Antonio da Padova (1760) mentre l'altare di Sant'Antonio Abate fu realizzato da Pietro Balbi (1758) e l'altare del Crocifisso da fu costruito su progetto di Andrea Scala (1851).

Tra le sculture in pietra degne di nota ci sono: la Madonna con Bambino posta all'atrio della porta, a destra, l'acquasantiera e il fonte battesimale. Sono tutte opere cinquecentesche.

Anche le pitture sono pregevoli con: Madonna dei Battuti (1550) di Pietro Politio; S. Giuseppe che appare ai Ss. Giovanni Evangelista, Pietro, Giovanni Battista del 1765 c. di Gaspare Diziani; S. Francesco d'Assisi di Michelangelo Grigoletti (1838) e in sacrestia un ritratto di mons. Gaspardis di Giuseppe Tominz.

Gli affreschi nelle pareti laterali del coro sono di Giovanni del Min: Orazione nell'orto e Resurrezione (1845); di Lorenzo Bianchini: Cuori di Gesù e Maria e la pala con i Ss. Biagio e Rocco (1883). Nel lunettone del coro, l’Assunta di Renzo Tubaro. Nel 1990 Gianfranco Brusegan ha realizzato un dipinto di grande realismo in cui sono raffigurati monsignor Giovanni Copolutti, arciprete di Codroipo, il primate di Polonia Glemp ed il popolo di fedeli in cui si riconoscono nei volti alcuni cittadini di Codroipo.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project