Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Colloredo di Monte Albano (UD) > Storia > La famiglia Colloredo-Mels

 

Colloredo di Monte Albano - La Famiglia Colloredo-Mels

Dalla famiglia Colloredo-Mels uscirono cardinali, arcivescovi, ambasciatori. Meritano essere ricordati: Marzio (1530-1591) uomo d’armi combatté contro i Turchi a Malta nel 1565, in Ungheria nel 1567, contro i Mori a Granada nel 1570 e fu governatore di Siena per il granduca Ferdinando de Medici.

Fabrizio (1575-1645), Ministro del granduca di Toscana Cosmo de Medici, governatore di Siena ed ambasciatore per ben 36 volte.

Rodolfo (1585-1657), Generale e maresciallo dell’impero di Germania, combatté conto i Turchi, Venezia, nella guerra di Gradisca e conto i Francesi e loro alleati nella guerra dei Trent’anni; fu governatore di Praga e capitano generale della Boemia.

Leandro (1639-1709), Cavaliere di Malta e cardinale dal 1686. Ermes (1622-1692), uno dei maggiori poeti in lingua friulana.

Giovanni Battista (1659-1729), Cavaliere del Toson d’oro, ciambellano dell’imperatore Carlo IV, maresciallo dell’impero, ambasciatore a Venezia, in Portogallo in Inghilterra.

Fabio (n. 1672), vescovo di Lucca.

Girolamo (1674-1726), Gran giudice del regno di Boemia, governatore e capitano generale dello stato di Milano.

Giovanni Battista (†1645), fratello di Ermes, fu colonnello delle guardie dell’arciduca Leopoldo. Morì combattendo nella guerra di Candia.

Giuseppe (1732-1812), Vescovo di Gurk poi principe arcivescovo di Salisburgo e quindi Primate di Germania. Sulla sua fama grava l’“onta” dell’allontanamento del giovane Wolfgang Amadeus Mozart dalla cappella di Salisburgo (il geniale compositore non era assiduo ai propri compiti di organista). Al tempo di Napoleone (1803) dovette rinunciare alla sovranità temporale e governò l’Arcidiocesi a mezzo dei vicari. È sepolto a Vienna nella chiesa di Santo Stefano.

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project