Cerca nel sito

 

 

 

 

Tramonti di Sotto - Chiesa di Santa Maria

La chiesa parrocchiale di Santa Maria e Ss. Antonio Abate e Nicolò Vescovo si trova a Tramonti di Sotto, comune in provincia di Pordenone. È la più antica della vallata, matrice di tutte le altre. Lo storico E. Degani ipotizza la sua fondazione nel X secolo, all’epoca delle invasioni ungare. Una bolla di Urbano III la indica come parrocchia già nel 1186.

Nel 1660, in seguito ad una nevicata eccezionale crollò il tetto, che venne rifatto e rinforzato con tre contrafforti ad arco acuto. Nel 1950 venne rifatto il pavimento, sostituendo il precedente in pietra.

La chiesa di Santa Maria sorge in posizione panoramica e presenta una facciata semplice. La navata è unica, lunga 15,60 m e larga 9 m. Conserva un prezioso ciclo di affreschi dipinti nell’antico coro, alla maniera di Giampietro da Spilimbergo, che potrebbero essere databili ai primi del Cinquecento.

Vennero rimessi in luce pochi anni fa e ancora, si può dire, risultano sconosciuti. Furono restaurati prima da Gino Marchetot da Grado nel 1953 e poi da Giancarlo Magri dopo il terremoto del 1976.

Essi raffigurano: l’Annunciazione e il Sacrificio di Caino nell’arco trionfale; figure di Evangelisti, Profeti, Dottori della Chiesa e Angeli nelle numerose vele del coro gotico; Crocifissione nella parete di fondo.

L’altar maggiore della chiesa di Santa Maria è realizzato in marmi di vari colori, opera del 1692, con le statue che raffigurano l’Assunta al centro e ai lati i Ss. Giuseppe e Maria Maddalena, scolpite da Giovanni Battista Bettini nel 1741. Quattro angioletti reggicandele di Carlo da Carona, databili nel 1520, sono posti nella balaustra che immette nel coro.

L’altare laterale dedicato a San Giovanni è opera modesta di Silvestro e Giuseppe Comiz (o Comici) da Pinzano, databile al 1777.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project