Cerca nel sito

 

 

 

 

Socchieve - Chiesa di San Martino

La chiesa di San Martino si trova a Socchieve e sorge al centro del paese. La chiesa attuale risale alla fine del XV secolo, con qualche modifica, come la monofora campanaria che è del XVII secolo. Fu costruita su una precedente chiesa, fondata attorno al XIII secolo.

È uno dei migliori esempi di chiesa carnica. Benché rovinata dal terremoto del 1976 è stata ben restaurata. Conserva un ricchissimo patrimonio d’arte. Nel basamento dell’abside e nella sacrestia sono stati rinvenuti resti di affreschi romanici di un certo pregio artistico. Essi raffigurano: un Cristo in mandorla con simboli degli Evangelisti; lacerti di teste di Apostoli (che confermano l’antichità della costruzione), eseguiti probabilmente negli ultimi anni del sec. XIII.

Troviamo nella volta del Coro un ciclo di affreschi di Gianfrancesco da Tolmezzo, di origini socchievine, che costituisce uno dei suoi capolavori. Queste opere, firmate e datate 1493, molto ben restaurate presentano vari soggetti.

Nella volta del coro: Dottori della Chiesa; nella parete di fondo Natività e Apostoli; nelle pareti laterali Apostoli e Redentore; nell’arco trionfale Annunciazione e Santi; nel intradosso otto Sante; nei pilastri i Ss. Sebastiano e Rocco; nelle pareti dell’aula a destra una composizione con S. Martino e il povero e a sinistra la SS. Trinità e un Santo. Nell’arcone di sinistra la data e la firma dell’artista.

La pala d’altare è anch’essa opera di Gianfrancesco da Tolmezzo. Datata 1511, è l’ultima opera del grande pittore, rimasta incompiuta per la morte dell’autore colpito dalla peste in quell’anno. Nella parte superiore della pala ci sono le figure della Madonna col Bambino e due Santi. Nella parte inferiore S. Martino e il povero, S. Sebastiano e S. Rocco. La cornice lignea è solo in parte sua.

Si conserva inoltre anche un antico orologio fabbricato a Pesariis.

Condividi su Facebook

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project