Cerca nel sito

 

 

 

 

Forni di Sopra - Chiesa di S. Maria Assunta

La chiesa di Santa Maria Assunta è una parrocchiale in località Cella nel comune di Forni di Sopra, in provincia di Udine.

Il primo documento che la cita risale al 1205. Anticamente ci furono varie dispute per stabilire quale fosse la parrocchia preminente tra Forni di Sopra e Forni di Sotto.

Fu Forni di Sotto ad avere la meglio ed a costituire un’unica parrocchia. Solo nel 1445 venne istituita la parrocchia di Forni di Sopra. L’edificio originario fu in seguito rimaneggiato. La chiesa attuale fu rifatta tra il 1835 e il 1840 e fu consacrata nel 1849.

Conserva numerose opere sia antiche, sia moderne. Il grande affresco nel catino absidale del presbiterio è opera del veneziano Giuseppe Micolini. Nella volta della crociera sono rappresentati i Ss. Vito, Giacomo, Floriano e Antonio, opera di Fred Pittino (1946), che ha affrescato anche le pareti laterali con episodi del “Discorso della Montagna” e di Mosè che scende il monte Sinai.

L´altare maggiore della chiesa di Santa Maria Assunta è del 1900, opera dell´architetto Elia D´Aronco, le statue sono di Pochero Celestino. L'altare di destra contiene le reliquie di San Teodoro donate dal Pontefice al Sacerdote Giovanni Colman nel 1842 per la chiesa parrocchiale. Sulla parete di sinistra c´è un grande ed antico crocifisso di legno risalente al XV secolo.

Girolamo Comuzzo è l’autore, insieme ai figli, del seicentesco altare barocco di sinistra, che presenta elaboratissime decorazioni. Sul lato destro dell’altare è incisa una scritta: "1646, Io Ieronimo Comucio con dui figlioli di Gemona".

La cornice del Comuzzo, contiene una pala lignea intagliata e dorata da Domenico Mioni da Tolmezzo. Al centro degli scomparti dell’altare una Madonna con Bambino opera dello stesso Girolamo Comuzzo. Le altre statue raffigurano dall'alto in basso e da sinistra a destra: i Ss. Maurizio, Gregorio Magno, Cristo in Pietà, Lorenzo, Vito, Sebastiano, Giovanni Battista, Giacomo e Rocco.

L'organo della chiesa di Santa Maria Assunta è di Beniamino Zanin di Codroipo e fu messo in sede nel 1895. Bello anche il fonte battesimale del 1584. Nella canonica bel quadretto di scuola austriaca con Madonna tra i Ss. Rocco e Antonio da Padova adorata da devoti, ricorda un voto fatto per la peste del 1511.

Il campanile di Santa Maria Assunta è il più alto della Carnia e fu  realizzato tra il 1776 e il 1860 dai maestri scalpellini fornesi, che utilizzarono esclusivamente blocchi di pietra locali. Recentemente sono state sostituite le campane piccola e mezzana, che erano rovinate.

Le nuove campane sono opera della fonderia De Poli di Vittorio Veneto. La “piccola” di 7 quintali, è stata dedicata a Papa Giovanni Paolo II ed al suo successore Benedetto XVI; la mezzana di quasi 9 quintali, dedicata ai santi protettori di Forni di Sopra: San vito, San Floriano, San Giacomo, Santa Maria Assunta.

Il piazzale esterno alla chiesa comprendeva il vecchio cimitero, le cui lapidi in pietra decorata sono ancora fissate alle pareti.

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project