Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Enemonzo (UD) > Arte e Cultura > Monumenti - Chiese - Palazzi > Chiesa dei Santi Ilario e Taziano

 

Enemonzo - Chiesa dei Ss. Ilario e Taziano

La chiesa dei Santi Ilario e Taziano si trova a Enemonzo, comune in provincia di Udine. È la sede di una delle undici antiche pievi della Carnia. La pieve di Enemonzo si formò sotto il Patriarca Poppo (1017 o 19 - †1042 o 45), probabilmente staccandosi da quella di Socchieve. Questa piccola pieve ebbe vari contrastati legami sia con Socchieve che con Invillino. Venne intitolata ai protomartiri aquileiesi.

Giuridicamente fu legata alla prepositura dei Ss. Felice e Fortunato di Aquileia dal Patriarca Bertoldo il 7 giugno 1234. In seguito alla rinuncia del giurispatronato dei capi famiglia, nel 1960 la pieve ha ottenuto il titolo di Arcipretale.

La parrocchia venne costituita nell’XI secolo. L’antica chiesa viene ricordata nei documenti a partire dal sec. XIII. Causa il terremoto del 1700 l’edificio subì seri danni alle strutture e quindi fu affidato al capomastro friulano Luca Milanese i compito di ricostruirla.

Egli nel suo progetto conservò solo la torre campanaria e terminò i lavori verso il 1730. La chiesa fu consacrata nel 1736. Venne poi rimaneggiata verso la fine dell’Ottocento. Conserva dipinti di Valentino Marani aventi per soggetto la Crocifissione (1890), Beata Vergine del Rosario e S. Domenico. La Via Crucis è di Antonio Taddio da Raveo (sec. XIX).

Gli affreschi della chiesa dei Santi Ilario e Taziano sono di Domenico Fabbris da Osoppo, che rappresenta una Resurrezione nel soffitto dell’aula (1855) e Cristo nell’orto degli ulivi (1856), nella lunetta dell’abside. A causa il terremoto del 1976 sono scomparsi la figura di Cristo e alcuni angeli.

Il dipinto che raffigura la Discesa dello Spirito Santo ed i Ss. Ilario e Taziano, pare opera del vicentino Alessandro Maganza, ed è di pregevole qualità.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project