Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Aquileia (UD) > Turismo e Ambiente > Escursione Boscat - San Marco - Belvedere

 

Aquileia - Escursione San Marco - Belvedere - Boscat

 

Mezzo: Bicicletta/piedi

Lunghezza: 17 km

Dislivello: nullo

Durata: 3 ore circa

Difficoltà: facile

Fondo: Sterrato e Asfalto. Tratti erbosi.

Elementi rilevanti da vedere: Ambientali e archeologici

  

Una bella escursione da effettuare in bicicletta o volendo anche a piedi. Partendo da Aquileia, comune in provincia di Udine, e seguendo la Statale che conduce a Grado, dopo poche centinaia di metri, in località Marina di Aquileia, si svolta sulla destra per una stradina sterrata. Su questa dopo circa un chilometro e mezzo si incontra un ponte, dopo il quale si trova un bivio a cui bisogna svoltare a sinistra. La campagna circostante è ricca di fauna e di numerose specie arboree, che mutano di composizione con l’avvicinarsi del mare.

Si giunge ad un argine da cui si può ammirare la laguna. Da qui, girando a destra, la foce del fiume Natissa dista cinquecento metri e si può ammirare dall’alto dell’argine. Il nostro anello invece ci conduce a sinistra, per un tratto di strada erbosa che dopo un chilometro ci riporta sull’argine che dopo un breve tratto porta alla pineta di San Marco.

Qui secondo la tradizione, antichissima, sbarcò San Marco per cominciare l’evangelizzazione di queste terre. Una chiesetta settecentesca a lui dedicata sorge su una vasta duna, uno degli ultimi residui di un sistema di paleodune che segnavano il confine con il mare e in seguito spianate dalle varie bonifiche. Questa zona forma un ambito di tutela ambientale della Regione Friuli Venezia Giulia.

Ritornando indietro per un tratto, si prende uno sterrato che conduce verso la SS 352 all’altezza della località Belvedere. Presa la Statale ci si dirige verso al mare, a sud, per un breve tratto, fino al bivio con il Belvedere – Boscat. Volendo si può proseguire verso la laguna di Grado che si può ammirare nella sua bellezza. Purtroppo, in attesa della realizzazione di una pista ciclbile di cui si parla da qualche tempo, è necessario percorrere la stretta statale che è abbastanza trafficata.

A Belvedere c’è un bivio che dalla statale conduce a sinistra verso un centro abitato che presenta anche la bella Villa Savorgnan-Fior-Pasi. Qui sono presenti diversi elementi che riportano in dietro nel tempo. Superando il campeggio, si percorre la strada Dossi e la strada Ponta Longa, costeggiando gli argini del mare. Lungo questo tratto si gode di una bella vista sull’Isola di Barbana, con il suo Santuario.

Dopo un chilometro, si svolta a sinistra lungo la strada Cavegi e nuovamente la strada Dossi che con una stradina sulla destra conduce ai casali Vallata Dossi e ai canneti del fiume Tiel, che presentano numerose specie avifaunistiche. L’anello conduce ancora a sinistra lungo la Stada della Vallata in direzione Fiumicello, puntando decisamente verso Nord.

Dopo un paio di chilometri, in prossimità di un abitato con un evidente capannone verde, la strada a sinistra dopo due km porata a costeggiare per un poco la Statale e rasentare i terreni dell’Az. Agricola Ca’ Tullio, conducendoci in fine al punto iniziale del nostro percorso.

La zona offre numerose varianti per ritrovare le tracce della lotta tra le zone palustri e la bonifica. Si può inoltre, per i buoni pedalatori, raggiungendo l’abitato di Ruda e poi a Fiumicello. Oppure Villa Goriup de Franzoni, le località di San Valentino e di Sant’Antonio, Villa Peteani-Rigatti, per giungere volendo fino sul retro della Basilica di Aquileia.

Informazioni riguardo a questo itinerario si possono avere presso il Punto Informazioni posto nel parcheggio principale di Aquileia, dove si possono anche noleggiare delle biciclette. Altro punto di noleggo bici si trova all’uscita di Aquileia, sulla destra, dopo il semaforo.

 

Mappa del Percorso

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project