Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Udine > Storia > La dominazione francese

 

Udine - Storia di Udine: la dominazione francese

Il 18 marzo 1797 battuti gli Austriaci sul Tagliamento, Napoleone Bonaparte entrò a Udine. Il 20 maggio i Francesi eressero a Udine la "municipalità centrale".

I Francesi, portatori di libertà, provvidero subito però ad autorimborsarsi con numerosi sequestri di beni. Il 22 giugno ordinarono la consegna delle argenterie che servivano da decoro alle famiglie, nonché dei denari in contanti che possedevano dietro il pagamento di un interesse del 5% per 5 anni, cercando così di dare alla cosa una certa formalità.

Abbatterono il leone posto sulla colonna dell'attuale piazza della Libertà, allora chiamata piazza Contarena, volendo distruggere il simbolo di Venezia, non scordando però di sottrarre i due brillanti incastonati negli occhi. Il leone veneto posto sull'Arco Bollani all'ingresso del Castello venne portato in Francia. Si salvò quello della torre dell’Orologio perché murato.

Gli incontri tra i plenipotenziari austriaci e quelli francesi, durante i preliminari del trattato di Campoformido, ebbero luogo nel palazzo dei conti Antonini, ora sede dell'amministrazione Provinciale. Essi proseguirono poi alternativamente a Passariano e a Udine nel palazzo Florio.

Era capo della legazione austriaca il conte Gian Filippo Cobenzl, di famiglia goriziana e tra i più abili diplomatici dell’impero. Alla testa di quella francese era lo stesso Napoleone.

Nell'inverno del 1798, Udine venne rioccupata dagli Austriaci. Nel 1805 venne "liberata" dai Francesi. Nel 1807 Napoleone venne in visita alla città ospitato in palazzo Antonini. Si recò al teatro Sociale accompagnato dal viceré Eugenio de Beauharnais dove era stata allestita una recita in suo onore e, la sera dopo, al ballo, sempre al teatro, il tutto tra le acclamazioni della folla.

 

Campoformido_-_Firma_del_Trattato.jpg
Stampa dell'epoca che raffigura la firma del Trattato di Campofomido

Nell'inverno del 1798, Udine venne rioccupata dagli Austriaci. Nel 1805, il 25 dicembre, con la pace di Presburgo, nasce il Regno d'Italia. Il Friuli con il Veneto e altri territori passa alla Francia. Udine viene "liberata" dai Francesi.

Nel 1807 Napoleone venne in visita alla città ospitato in palazzo Antonini. Si recò al teatro Sociale accompagnato dal viceré Eugenio de Beauharnais dove era stata allestita una recita in suo onore e, la sera dopo, al ballo, sempre al teatro, il tutto tra le acclamazioni della folla.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

<<< PRECEDENTE                                                                                              SEGUENTE >>>

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project