Cerca nel sito

 

 

 

 

Nimis - Il Duomo di Nimis

Il Duomo di Nimis si trova nel centro del capoluogo del comune in provincia di Udine ed è intitolato a Santo Stefano Protomartire.

Nimis è una delle pievi più antiche del Friuli, come riporta Paolo Diacono. Però viene citata per la prima volta solo nell'elenco della tassazione del Patriarca Bertoldo di Merania, datato 1247. La sua giurisdizione era fra le più ampie. Per molti secoli Nimis svolse il ruolo di centro missionario per le genti di lingua friulana e per quelle di lingua slava.

Fino al 1500 la cura delle anime veniva affidata a due vicari "uno schiavo a S. Gervasio e l'altro italiano in S. Stefano". Sembra infatti che il titolo primitivo della pieve sia stato proprio S. Stefano. Il Pievano "pro-tempore" di Nimis gode del titolo e dei privilegi dei Prelati d'Onore del Papa, come da "Breve Apostolico di Papa Pio IX in data 25-3-1877".

Il Duomo attuale fu edificato nel 1943 su progetto di Leone Morandini e venne consacrato nel 1959. Conserva un altare marmoreo proveniente dalla chiesa di S. Stefano in Centa, che era splendidamente affrescata da Titta Gori e venne purtroppo demolita in seguito al terremoto del 1976.

L’altare era stato acquistato a Venezia nel 1839 dalla Chiesa di San Silvestro con il pregevole gruppo della Pietà e le statue dei Ss. Pietro e Paolo, della Carità e della Fede, che lo adornano. È opera di Heinrich Meyring.

Nel Duomo di Nimis si possono ammirare anche, montati su un pannello, gli affreschi del 1534 strappati dalla Chiesa della Madonna delle Pianelle, di Gian Paolo Thanner, raffiguranti Scene del Nuovo Testamento. Nella sacrestia “Episodi Evangelici” del paesano Titta Gori (sec. XX).

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project