Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Osoppo (UD) > Storia > Il medioevo

 

Osoppo - Il Medioevo

I feudatari di Osoppo, nel 1094 decisero di vivere secondo le consuetudini patriarcali ed offersero il maniero alla potente abbazia di Sesto. In seguito si fa esplicitamente il nome dei signori di Osopo, uno dei quali, Cono, nel 1254 ebbe confermata l’investitura del Castello Vecchio. Sentendosi al sicuro dalla giustizia patriarcale alcuni suoi feudatari commisero violenze, ruberie e rapine.
 
A punirli mosse il Patriarca di Aquileia Pagano della Torre, che dopo un fiero assedio, s’impadronì della rocca. Ne fu infeudato il nobile Federico Savorgnan (1328). Naturalmente questa famiglia ebbe a sostenere fiere lotte con gli spodestati, ma riuscì a vincerle e a dedicarsi alla cure del castello. Con l’aiuto di altri signori neutrali divenne fortemente munito tanto da definirsi inespugnabile.
 
Tristano Savorgnan ne fu privato perché era nemico del Patriarca Lodovico di Teck (1419), ottenne poi il riconoscimento solo un anno dopo, quando Venezia gli riaffilò l’investitura, fortificando ancor meglio la fortezza posta a tutela dei confini orientali.

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project