Cerca nel sito

 

Capriva del Friuli (GO)

Capriva del Friuli - Storia

Il toponimo Capriva del nome Capriva del Friuli, comune in provincia di Gorizia, secondo Giovanni Frau, potrebbe derivare dallo sloveno “kopriva” ortica, perché quando giunsero i coloni slavi trovando il territorio ricoperto di ortiche e lo chiamarono così.

Una qualche attività umana si registra già nel Paleolitico, stando ai ritrovamenti di selci manufatte. In epoca romana esisteva certamente un abitato e degli insediamenti con scopi di vedetta e difensivi, come lo stanno a dimostrare i numerosi reperti ritrovati, come i piedi del castello di Russiz Superiore. Inoltre, nel luogo ancora oggi detto “Fornasate”, nelle campagne di scavo del 1990, sono venuti alla luce i resti di una fornace romana attiva dal I sec. a.C. sino al III sec. d.C.

Fu particolarmente devastata dalle invasioni ungare del X secolo, che la spopolarono sino al punto da spingere i Patriarchi a richiamare coloni di origine slava

Capriva del Friuli viene citata per la prima volta in un documento del 1202 in cui si legge Maynardus de Copris (erroneamente al posto di Copriv) e nel 1224, dove si legge Maynardus de Coprewa.

Capriva segui la storia dei vari comuni dell’Isontino, fu occupata dai Longobardi, passò al Patriarcato e ai veneziani. Nel 1521 fu assegnata al dominio austriaco. Venne più volte danneggiata dalla truppe venete negli scontri con i goriziani. Nel 1650 risulta tra i feudi della famiglia dei conti Cobenzl.

Nel 1868 si stabili a Russiz inferiore il Conte Teodoro de La Tour con la moglie Elvine Ritter von Zahony il quale avviò una azienda agricola per la produzione di vini, introducendo i primi vitigni francesi in Friuli.

Nel 1896, il 22 marzo, viene fondata la Cassa Rurale di Capriva del Friuli da Don Giuseppe Maria Camuffo, con il beneplacito di Mons. Luigi Faidutti. Rimase con l’impero austro-ungarico sino al 1918, quando il suo territorio si ricongiunse all’Italia.

Capriva del Friuli oggi vede particolarmente sviluppata la viticoltura, avendo sede nel territorio diverse rinomate aziende.

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project