Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Aquileia (UD) > Storia > La fine della diocesi di Aquileia

 

Aquileia - La fine della diocesi di Aquileia

Maria Teresa diventata imperatrice d’Austria il 20 ottobre 1740 si era proposta di chiudere la faccenda di Aquileia in modo per lei soddisfacente ed incaricò padre Agostino da Lugano di trattare col Papa.

Benedetto XIV con breve del 29 agosto 1749 dispose che la parte del Patriarcato soggetto alla casa d’Austria fosse retta da un Vicario Apostolico, eletto dallo stesso pontefice con residenza a Gorizia nella casa offerta dal Corbelli. Nonostante le proteste di Venezia e del patriarca il nuovo vicario prese possesso della casa di Gorizia e si fece consacrare vescovo a Lubiana.

Il Papa incurante del fatto che Venezia per protesta avesse ritirato il suo ambasciatore e rispedito a Roma il nunzio apostolico continuò con la sua idea. Con bolla papale Iniuncta del 6 luglio 1751, egli decretò la fine del Patriarcato, che per parecchi secoli fu la più grande diocesi d’Europa e che veniva definita per dignità “la seconda Chiesa dopo Roma”. Istituì il 18 aprile 1752 l’Arcidiocesi di Gorizia e il 19 gennaio 1753 quella di Udine dividendo il territorio patriarcale.

A Gorizia spettavano le diocesi di Como, Trento, Trieste e Pedena; a Udine facevano capo le diocesi di Padova, Vicenza, Verona, Treviso, Ceneda, Belluno - Feltre, Concordia, Capodistria, Cittanova, Parenzo e Pola. Il nuovo arcivescovo di Gorizia Carlo Attems, che era vicario goriziano, era stato eletto già il 7 settembre 1751 dall’imperatrice, prese possesso della sede goriziana il 30 luglio 1752.

L’arcivescovado di Udine fu formalmente eretto il 19 gennaio 1753 ed il patriarca Daniele Delfino poteva portare questo titolo e quello di arcivescovo fino alla sua morte.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

<<< PRECEDENTE                                                                                            SEGUENTE >>>

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project