Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Aquileia (UD) > Storia > Massimino il Trace

 

Aquileia - Massimino il Trace

Nei secoli dell’impero, Aquileia fu chiamata solo due volte a risolvere i gravi problemi per cui era stata costruita: nel 167 d.C. contro i Quadri e i Marcomanni che Marco Aurelio e Lucio Vero cacciarono senza troppa difficoltà, e nel 238 quando l’usurpatore Massimino il Trace, muoveva verso Roma per diventare imperatore.

Giunto alla riva dell’Isonzo, trovò il fiume molto impetuoso, dato lo scioglimento delle nevi e difficile da passare. Con delle botti trovate nei campi, fece un ponte di legno e si portò ad Aquileia assediandola. Lungo la strada si tagliarono alberi e viti, si brucio ogni cosa rendendo il bel paesaggio un deserto.

La popolazione di Aquileia sotto gli auspici del dio Beleno, che dettero coraggio agli assediati, respinse i nemici gettando loro addosso zolfo acceso e materie infiammabili che li accecavano, li privavano delle armi e li bruciavano. Si narra che le donne si tagliarono i capelli per farne corde d’arco.

L’ostinata resistenza, la scarsezza di viveri, ma soprattutto la voce che Roma stava inviando rinforzi alienarono l’entusiasmo degli assalitori nonostante gli incitamenti di Massimino e di suo figlio. Una notte due soldati stanchi di questa situazione entrarono nella loro tenda e li uccisero, decapitarono e conficcate le teste su due aste, le mostrarono agli Aquileiesi, dichiarandosi disposti ad accordarsi con loro.

Nel 270 l’imperatore Marco Aurelio Claudio che combatteva i Goti nella Pannonia fu ucciso e Quintillio, che era rimasto a presidiare l’Italia, fu nominato imperatore ad Aquileia dove fu ucciso pochi giorni dopo.

Il suo competitore Aureliano ebbe il sopravvento. Ancora scarse sono le notizie fino al 312 quando Costantino nella guerra contro Massenzio per la conquista dell’Italia ricevette da alcuni legati aquileiesi la sottomissione della colonia. Egli poi conquistò Roma con la vittoria sul ponte Milvio dove Massenzio morì.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

<<< PRECEDENTE                                                                                            SEGUENTE >>>

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project