Cerca nel sito

 

Torviscosa (UD)

Torviscosa - Storia

Zuino, Malisana e Fornelli, località riunite attualmente nel comune di Torviscosa in provincia di Udine, facevano parte del territorio aquileiese, colonizzato da Roma nel 181 a.C. Dai reperti ritrovati però, questi luoghi erano già abitati precedentemente. In epoca romana esistevano a Malisana delle fornaci di laterizi. La via Annia passava, partendo da Aquileia, per il territorio comunale.

Il nome del paese è un toponimo recente introdotto a ricordo delle industrie qui sorte in epoca fascista. Prima si chiamava Torre di Zuino che è un diminutivo in -inu del latino jugum “giogo”. Sorse verso il XII sec. un castello con la forma di un poderoso torrione. Venne nominato per la prima volta nel 1238 quando fu ceduto dai signori di Caporiacco a quelli di Villalta.

Poi passò a Rodolfo di Duino che nel 1343 lo cedette ai Strassoldo che lo vendettero ai Savorgnan assieme a Fornelli. Nel 1413 l’imperatore Sigismondo di Germania tolse il castello a Tristano di Savorgnan e lo consegnò ai Savorgnan di Cividale, nonché ai Strassoldo, ma con l’avvento di Venezia Tristano ne tornò nuovamente in possesso.

Con la pace di Worms (1520-21) Zuino pur rimanendo proprietà dei Savorgnan fu assegnato alla Casa d’Austria e fu aggregato alla contea di Gorizia e Gradisca. In seguito il maniero rovinò
Nel 1866 Torre di Zuino entrò a far parte del Regno d’Italia. Dove sorgeva il castello fu costruito un palazzo che, nella seconda metà dell’Ottocento, passò ai conti Crinaldi e fu distrutto nel 1917 durante la prima guerra mondiale.

Il territorio si trovava su terreni oggetto delle bonifiche del regime fascista. Negli anni trenta venne deciso l’impianto di alcuni stabilimenti per la produzione di fibre sintetiche, ed in seguito la nascita di una città di fondazione.

Nel 1937-38 la zona passò in proprietà alla SAICI (Società Agricola Industriale Cellulosa Italiana) del gruppo SNIA di Milano. Il progetto fu affidato all’architetto Giuseppe De Min insieme all’ingegnere Steno Macinino dell’ufficio di progettazione della direzione SNIA.

Sorsero a Torre di Zuino dei grandiosi stabilimenti per la produzione della cellulosa dando lavoro a moltissimi operai. Contestualmente si cominciò la fondazione della città che divenne comune e il nome fu trasformato in Torviscosa. Il primo edificio costruito (lo stabilimento della SAICI) venne inaugurato il 21 settembre 1938 da Mussolini, nella zona in cui precedentemente sorgeva Torre di Zuino.

In seguito il piano urbanistico di Torviscosa verrà rielaborato dall’ing. Tita Brusca dal 1943 e dall’arch. Cesare Epa dal 1965.

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project