Cerca nel sito

 

Staranzano (GO)

Staranzano - Storia

Il toponimo deriva da un toponimo prediale in –anu: Trentius. È difficile risalire alle origini di Staranzano però si può affermare con buona certezza che la zona era abitata in epoca romana. E ciò si può dedurre dai numerosi reperti archeologici trovati nelle frazioni di Bistrigna, Dobbia e la località Villarosa.

La sua storia si confonde poi con quella di Monfalcone, durante gli anni del governo veneziano. Nel 1655 viene edificata la chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Dopo il trattato di Campoformido, del 1797, seguì le sorti della Serenissima, che divenne dominio austriaco. Nel 1867, per motivi economici, il piccolo abitato chiese ed ottenne di essere aggregato a Monfalcone.

Nel 1907, richiese l’autonomia che gli fu concessa con un decreto dell’Imperatore Francesco Giuseppe. Durante la Prima Guerra Mondiale, essendo molto prossimo al fronte, Staranzano subì parecchie distruzioni, come la chiesa e l’annessa biblioteca.

Il 5 gennaio 1921 in seguito alla legge n. 1778 del 19/12/1920 viene istituito il comune di Staranzano.Nello stesso anno viene riedificata la chiesa. Nel 1935 si istituisce la parrocchia, affidata a don Pietro Sepulcri, staccando la precedente cappellania della parrocchia di Ronchi dei Legionari, intitolata a San Lorenzo Martire.

Nel dopoguerra, il 10 gennaio 1948, Staranzano entra a far parte della provincia di Gorizia (Decreto Presidenziale n. 1485 del 26 dicembre 1947).

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project