Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Valvasone Arzene (PN) > Storia > Storia di Arzene

 

Valvasone Arzene - Storia di Arzene

Arzene, località del comune di Valvasone Arzene in provincia di Pordenone, trova origine nella Villa di Arzen il cui toponimo è chiaro, cioè significa “argine”, che viene nominata già nel 1189, come dice il di Prampero: “ villa que vocatur superior Arzen”. La sua storia si identifica con quella del castello di Valvasone di cui era feudo fin da prima del 1268.

Quando nel 1363 le truppe austriache del duca Rodolfo IV tentarono di conquistare S. Vito, dove si era si era asserragliato il Patriarca con il suo esercito, gli austriaci si attendevano un aiuto da Valvasone che non ci fu e costrinse il duca a ritirarsi. Per vendetta ritornarono a Valvasone bruciando il borgo e con esso anche Arzene e Arzenutto.

Arzene nel 1806, durante il regno Italico francese, fu eretto a comune di III classe ed iscritto nel Dipartimento del Tagliamento, distretto e cantone di Spilimbergo. Come tutti gli altri paesi friulani, fu coinvolta nella grande carestia che si abbatté nel 1816-17. Nel 1819 ottenne il consiglio comunale, senza tuttavia il proprio ufficio.

Nel 1866 Arzene venne annessa al Regno d’Italia. Nel 1928 il comune fu soppresso con Regio Decreto n. 3031 ed accorpato con il Comune di Valvasone. Nel 1947 fu ripristinato come comune autonomo.

Il paese da sempre è dedito all’agricoltura, da alcuni anni però, ha visto un discreto sviluppo del comparto artigianale.

Il 1 gennaio 2015, a seguito del referendum del 28 settembre 2014, il comune si è fuso con Valvasone dando vita al comune di Valvasone Arzene.

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project