Cerca nel sito

 

Arta Terme (UD)

Arta Terme - Storia

Il nome Arta deriva probabilmente dal latino ar(c)tu che vuol dire “stretto” con riferimento alla conformazione della valle in cui sorge il paese. Mancano notizie e reperti che illustrino la sua antica storia. Arta viene nominata per la prima volta in un atto del I aprile 1288 “Chillis de Arta”. Data la vicinanza di Zuglio si può dedurre che segui le sue vicende.

La fonte Pudia era conosciuta già dal Celti che ne facevano uso e in epoca romana Julium Carnicum era campo di disinfezione e disinfestazione e anche luogo di villeggiatura per le matrone di Aquileia le quali sfruttavano le proprietà terapeutiche dell’acqua solforosa per la bellezza della pelle.

Durante il Medioevo e nei secoli successivi, la sorgente di Arta Terme fu molto usata dalla popolazione del luogo e Quintiliano Ermacora ne sottolineò la proprietà curativa in campo dermatologico. Alla fine del sec. XVIII si concluse la fase empirica dell’uso delle acque pudie, che dall’inizio del 1800 incominciarono ad essere studiate anche attraverso esperienze chimiche sino alla completa e documentata analisi qualitativa e quantitativa.

A quell’epoca Agostino Pagani, protomedico a Udine dell’imperiale regio governo di Vienna, fu l’iniziatore di una vera e propria cura di idrologia clinica, istruì molti medici dettando precise indicazioni e controindicazioni per le varie forme morbose: fiorirono anche da parte di botanici, fisici, chimici, naturalisti, geologi, gli studi e le esperienze sulle acque sulfuree e sui vantaggi climatologici del loro ambiente.

Vere e proprie stagioni di cura presso la fonte Pudia ebbero inizio verso la metà del 1800 e nel 1870 si inaugurò il primo stabilimento termale, a cui fece seguito l’organizzazione turistica, Arta vantava a quel tempo molti ospiti illustri, tra i quali vi fu anche Giosuè Carducci. Dopo un periodo di abbandono, nel dopo guerra è riemersa l’importanza di queste cure termali e la validità di un serio e scientifico sfruttamento delle risorse naturali.

Oggi Arta Terme è una frequentata stazione termale col moderno stabilimento del parco di Fonte Pudia (stagione maggio-ottobre) e di villeggiatura. La sorgente di acqua minerale solfato-calcico-magnesiaca-sulfurea, usata per bagni, fanghi, inalazioni e cure idropiche è tra le più importanti d’Italia.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project