Cerca nel sito

 

Widgets Magazine Widgets Magazine
Home > Comuni > Comuni > Lignano Sabbiadoro (UD) > Turismo e Ambiente

Lignano Sabbiadoro - Le Pinete

Un tempo la penisola sabbiosa di Lignano, prima dei massicci radicali interventi speculativi, era interamente coperta dai pini. Ciò che oggi resta nelle zone di Pineta e Riviera, rappresenta uno dei relitti meglio conservati.

Una serie di dune ordinate in cordoni, separate da avvallamenti spesso allagati, caratterizza il paesaggio. Il periodo consigliato per la visita è la tarda primavera (maggio-giugno), periodo in cui fiorisce la maggior parte delle piante.

La vegetazione è costituita da Pino nero (Pinus nigra, subspecie austriaca) primeggia tra le specie arboree, sicuramente del luogo, è arrivato sino al Tagliamento dalle Alpi Orientali. Inoltre sono presenti il pino domestico (Pinus piena) e il pino marittimo (Pinus pinaster) che sono stati introdotti nei periodi di rimboschimenti.

Altri elementi arborei e arbustivi di origine mediterranea si mescolano nella pineta come: il leccio (Quercus ilex); la fillirea (Phillyrea latifoglia); l'orniello (Fraxinus ornus). Numerose orchidee spiccano nello strato erbaceo: Cephalanthera rubra; Orchis morio; ; Orchis morio; Ophrys sphegodes; Listera ovata; Epipactis atropurpurea. Quest'ultima specie è assai diffusa nei boschi di conifere dell'arco alpino.

La fauna è caratterizzata da alcune specie tipiche della pianura, alle quali la notevole vastità dell'area e la diversità di ambiente offre un habitat ideale. Le più diffuse sono il capriolo (Capreolus capreolus) e la lepre (Lepus europaeus). Molti uccelli trovano grandi possibilità di nidificazione, tra questi, soprattutto cince, picchi e corvi.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia di AFIP P.I. 02319940306 - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project