Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Duino-Aurisina (TS) > Storia > Storia di Duino

 

Duino-Aurisina - Storia di Duino

I numerosi reperti di epoca preistorica fanno presumere che nel territorio del comune di Duino-Aurisina in provincia di Trieste, ci fossero numerosi insediamenti umani, già nell’epoca in cui, secondo la mitologia greca, gli Argonauti e Diomede approdarono in quei lidi.
Molto più tardi tutta la zona era occupata dai Romani che eressero una torre di guardia nel posto dove sorge il Castello Nuovo, ma solo per scopi militari.
I romani ebbero cura di questo luogo e lo disseminarono di ville e di edifici mentre nel contempo coltivavano le campagne lungo l’importante Via Gemina.
Sulle sponde del Timavo diedero grande sviluppo all’allevamento dei cavalli di razza e curarono con passione e competenza la produzione del ricercato vino “Pucinum”, soprattutto dopo che l’imperatrice Livia lo preferì a tutti gli altri tanto da sostenere che la sua longevità (visse ottantadue anni) era dovuta al suo uso quotidiano.
Attorno al 1000 fu eretto il Castello Vecchio sul promontorio più avanzato congiunto alla scogliera opposta da una strettissima lingua di terra, che rappresentava forse l’unico punto vulnerabile.

Nel 1395 il Castello Vecchio passò ai Walsee, che decisero la costruzione del Castello Nuovo.
Dai Walsee, sempre per volere della Casa d’Austria, il feudo passò agli Hoffer che combatterono contro i turchi mentre nel 1508 il castello fu dominio temporaneo dei Veneziani. Alla fine del XVI sec. subentrarono i Della Torre che tennero la contea per lungo tempo.
Nel periodo precedente alla prima guerra mondiale, e precisamente nel 1911 e poi nel 1912, soggiornò nel castello di Duino ospite dei principi Torre-Tasso il poeta lirico tedesco Reiner Maria Rilke il quale trovò un’ispirazione per le sue famose “Elegie duinesi”. Spesso queste falesie furono testimoni di un triste rito, come nel 1906, quando il noto fisico austriaco Ludwig Boltzmann si gettò nel vuoto. Più tardi tanto il vecchio quanto i nuovo castello diventarono proprietà dei principi Torre-Tasso i quali provvidero alla restaurazione di quello nuovo. Questo però durante la Prima Guerra Mondiale venne distrutto.

Nel 1920 il castello fu ricostruito e tornarono ad abitarvi i proprietari. Nella seconda guerra mondiale il castello di Duino fu requisito dagli alleati che stabilirono il comando militare inglese durante l’occupazione del T.L.T. dal 1945 al 1954.
Oggi il castello vive una quieta vita privata meta di turisti attratti dallo stupendo paesaggio e dall’eco dei tanti avvenimenti storici di cui questo maniero fu testimone.

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project