Cerca nel sito

 

 

 

 

Gorizia - Palazzo Attems-Petzenstein

Palazzo Attems Petzenstein si trova a Gorizia in Piazza De Amicis, 2.

La storia del Palazzo Attems Petzenstein si può riassumere brevemente. Nel 1733 una delle più illustri famiglie patrizie goriziane, i conti Attems-Petzenstein, diede inizio a questa costruzione. L’incarico fu dato da Sigismondo d’Attems all’architetto goriziano Nicolò Pancassi, il quale si avvalse della collaborazione del capomastro Saverio Gianni. L’opera fu conclusa nel 1745.

Dal 1900 divenne sede del Museo Provinciale fondato nel 1861. Disperse in parte le raccolte nel corso della Prima Guerra mondiale, il museo fu ricomposto principalmente per opera di G. Cossar. Ampliato con cimeli della Grande Guerra, venne riaperto nel 1923 come Museo della Redenzione. Nel 1933 il palazzo divenne proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Gorizia.

Nel 1938 fu momentaneamente chiuso per sistemare il Museo della Grande Guerra e l’Archivio Storico provinciale, inaugurati poi nel 1939. Fu danneggiato nel corso della Seconda Guerra mondiale ed infine riaperto al pubblico nel 1946. I cimeli della Prima Guerra mondiale furono sistemati al piano terreno.

Nel 1983 una prima alluvione lo invase danneggiando seriamente il piano terreno con una massa di fango e di detriti, essendo l’edificio collocato circa un metro sotto il piano stradale. Il Museo della Grande Guerra fu chiuso e le raccolte furono sistemate provvisoriamente in vari musei provinciali ed ora si trovano definitivamente nelle sedi di Borgo Castello.

Il Palazzo Attems Petzenstein patì nel 1987 una seconda alluvione, con la tracimazione del Corno, che creò notevoli danni ai libri che si trovavano al piano terreno ed al giardino. Nelle stanze l’acqua raggiunse m 1,80 d’altezza. Palazzo Attems Petzenstein venne chiuso e nel 1989 s’iniziò una organica fase di recupero e di restauro conservativo ed integrativo per ricomporre il volto storico ed architettonico del complesso ristrutturato anche internamente.

La prestigiosa facciata si ispira a forme palladiane, sobria nella sua esemplare monumentalità. Essa è movimentata da sette statue allegoriche poste sull’attico, un magnifico balcone centrale con poggiolo e due laterali, che danno ariosità a tutto l’edificio. Lo stile è di transizione tra il barocco e il rococò, con una impronta schiettamente italiana, che a quel tempo fioriva rigogliosa a Gorizia.

Il piano nobile di Palazzo Attems Petzenstein, già sede della pinacoteca, si apre sul salone d’onore, in cui troviamo una grande tela di Antonio Paroli dal titolo “Gli dei dell’Olimpo” (1745). Da questo si diparte una lunga serie di stanze, alcune delle quali allietate nei soffitti da una decorazione a stucco, opera di Giovan Battista Mazzoleni, che forse è anche l’autore delle statue allegoriche esterne.

Palazzo Attems Petzenstein
Piazza De Amicis, 2
34170 Gorizia (GO)
Tel +39 0481 547541 - 547499
Fax +39 0481 531798
www.gomuseums.net

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project