Cerca nel sito

 

 

 

 

Carlino - Chiesa di San Tommaso Becket

La chiesa di San Tommaso Becket si trova a Carlino, comune della provincia di Udine. La presenza in questo luogo di una chiesa dedicata al santo inglese è piuttosto antica.

Lo studioso Vincenzo Joppi riporta che in un documento del 1365 si parla di “altra [chiesa] di S. Tomaso presso il mulino di Carlino”, che sarebbe appunto quella di S. Tommaso Becket, per differenziarla da quella parrocchiale di San Tommaso Apostolo.

Altra citazione storica della chiesa è quella fatta dal conte Bartolomeo di Porcia, abate di Moggio, che redige una relazione dopo la visita pastorale del 15 marzo 1570, riportata sul sito del comune da Diego Navarria:

"Die mercurii 15 martii 1570, Bartolomeo Co: Porcia Abbate di Moggio, nominato visitatore Apostolico da Pio V, per la parte Austriaca della Diocesi di Aquileja. Rev. Dominus vi sitavit Ecclesiam campestrem S. Thomae, in qua unicum altare cum palla in assidibus pieta, super altare candelabra duo ferrea, mantili, et pallia duo; unum telae et aliud assidum cum scabello. Altare sacrum sine tela cerea et lampada ex oricalco. Tectum est in quibusdam locis fracto, adaperte tegule, pavimentum horridum: campana una super ecclesia et quia periculum quod derobeatur bona, non fuit aliter mandatum aliquid: scanna in ecclesia hinc inde: habet campum vicinum plantatum. Dixerunt Confratres quod in die S. Thomae faciunt simul prandium de bonis confraternitatis S. Thomae. Mandatum fuit ne fiat aliter, sed expendantur in utile ecclesis".

Traduzione: Il giorno mercoledì 15 marzo 1570 Bartolomeo Conte di Porcìa, Abate di Moggio, nominato visitatore apostolico dal (Papa) Pio V per la parte austriaca della Diocesi di Aquileia. il Reverendo Signore visitò la chiesa campestre di S. Tomaso, nella quale vi è un solo altare con una pala dipinta su tavole, sull'altare ci sono due candelabri in ferro, la tovaglia, ed altre due pale, una di tela e l'altra di tavole con piedistallo. L'altare è consacrato, senza tela cerea e lampada in ottone. II tetto è in rotto in più parti, le tegole scoperchiate, il pavimento in pessimo stato. Vi è una campana sulla chiesa e per il pericolo che si rovinino le cose buone, non vi fu mandato null'altro; anche i banchi furono portati via da qui. Vicino vi è un campo con alberi. I Confratelli dissero che nel giorno di S. Tomaso fanno insieme il pranzo della buona confraternita di S. Tomaso. Fu ingiunto che non si faccia altrimenti, ma si spenda in cosa utile per le chiese.

Non ci sono elementi per stabilire se l’edificio descritto abbia subito modifiche e sia stato addirittura ricostruito. L’attuale edificio potrebbe rappresentare un pesante rimaneggiamento del precendete, ma più probabilmente una ricostruzione, che dallo stile possiamo datare tra il tardo Seicento e il primo Settecento.

La chiesa di San Tommaso Becket si presenta ad aula unica rettangolare separta da arco trionfale dal presbiterio a pianta poligonale. La copertura è a falda spiovente sostenute da capriate con travi a vista. Nella semplicità interna, spicca l’altare maggiore in mezzo al coro e, sulla parete dell’ingresso, un crocifisso in legno.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

Mappa


Visualizza Carlino in una mappa di dimensioni maggiori

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project