Cerca nel sito

 

 

 

 

Spilimbergo - Il Castello

Il Castello sorge in Piazza Castello del comune di Spilimbergo, in provincia di Pordenone.

In fondo a Piazza Duomo si apre Piazza Castello, dove sorse il primo nucleo dello storico maniero fondato agli inizi dell’XI secolo dalla famiglia carinziana degli Spengenberch, ministeriali del patriarcato di Aquileia.

Il Castello di Spilimbergo fu posto sul promontorio dominate la Val Tagliamento col chiaro intento di sorvegliare questa zona con scopi difensivi. Oggi però delle originarie opere difensive non conserva quasi niente. Viene citato per la prima volta in un documento del 1120. Fu ristrutturato ed ampliato nel 1313.

Fu incendiato agli inizi del Cinquecento nei tumulti della grande rivolta chiamata “della crudel zobia grassa” cioè del giovedì grasso. Il cronista Roberto da Spilimbergo, nelle cronache dei suoi tempi che vanno dal 1499 al 1549, così ha descritto il fatto: "1511 - 3 marzo, il Castello di Spilimbergo fu brusato per il favor di Antonio Savorgnan e de una parte di quelli di Spilimbergo.". Venne in seguito restaurato ed ospitò importanti personalità come l’imperatore Carlo V nel 1532.

Attorno al Castello di Spilimbergo sorse un complesso di edifici di varie epoche successive, che costruiti attorno al cortile interno formano oggi una sorta di ferro di cavallo. Tra essi spicca il Palazzo dipinto, per le signorili trifore gotiche e rinascimentali. Sono sopravvissute parti delle mura dell’antico borgo fortificato.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project