Cerca nel sito

 

 

 

 

San Pietro al Natisone - Chiesa di San Quirino

La chiesetta di San Quirino (nella foto, da Wikipedia) si trova nell’omonima località del comune di San Pietro al Natisone, in provincia di Udine. Il nucleo originale dell’edificio, già dedicato a San Quirino, viene menzionato sin dal 1250 e semba sia sorto dove c’era una necropoli protostorica dell’età del ferro, riutilizzata in età romana, e forse un tempio dedicato a Diana. Il luogo presso la chiesetta venne destinato a sede delle assemblee e degli arenghi, che un tempo si svolgevano in prati o sotto dei grandi tigli.

La chiesetta venne poi rifatta in stile gotico sloveno nel 1494, come ricorda una lapide posta presso l’abside: "Anno Domi(ni) 1494 - ma(gist)r Mar(tinus) Petr (ich-ic)". Autore fu un tal maestro Martino Pirich o Petric, che proveniva dalla scuola di Škofja Loka. Continuò ad essere il luogo di riunione delle vicinie di Antro e Merso e dell’arengo della Schiavonia, sino al 1804.

In seguitò patì un certo abbandono e fu usata anche come lazzaretto e poi fienile, correndo il rischio di essere anche demolita. Venne invece restaurata nel Novecento e oggi rappresenta uno dei simboli della Slavia Friulana.

La chiesetta di San Quirino ha una pianta rettangolare, coperta con travatura a vista. L’ingresso è preceduto da un portico, chiuso sulla sinistra e posto in posizione non simmetrica rispetto alla chiesa. Il campanile è a vela con una bifora. Il presbiterio è poligonale, decorato con: la Raffigurazione del sole; la Madonna con Bambino; San Giovanni Evangelista; San Quirino in abiti pontificali; due scudi con lo stemma di Cividale o della Gestaldia di Antro.

L’altare è di marmo e conserva una tela che rappresenta i Santi Quirino, Sebastiano e Rocco, realizzati da Luigi Bront di Cividale (1891-1978). Interessante anche il crocifisso ligneo.

La chiesetta è stata dedicata ai Caduti della valle. Nelle vicinanze sono stati ritrovati oggetti simili a quelli della necropoli di S. Lucia di Tolmino.

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project