Cerca nel sito

 

 

 

Home > LocalitÓ > Comuni > Gorizia > Storia > Il Novecento

 

Gorizia - Storia di Gorizia: Il primi anni del Novecento

Agli inizi del Novecento, Gorizia assume sempre più importanza, sia per le industrie che per il commercio. L’imperatore Francesco Giuseppe I la visitò il 19 e 20 settembre 1900, una lapide in marmo verde, con epigrafe latina in caratteri di bronzo, quasi del tutto scomparsi, ora nel “Lapidario”, ricorda il fatto.

Vista l’utilità della ferrovia e desiderando costruire una linea che collegasse Gorizia a Lubiana si incominciò a costruire il tronco Gorizia-Aidussina che fu inaugurato nel 1902, ma il suo prolungamento sino alla capitale slovena non fu mai realizzato.

Nel 1905 fu finalmente portato a termine il progetto Trieste-Villaco passando per la Val d’Isonzo, la cosiddetta ferrovia transalpina che da Salisburgo per Piedicolle Valle del Bacia, e Val d’Isonzo giungeva a Gorizia.

Lo sviluppo ferroviario nel goriziano fu fattore d’incremento nell’economia locale benché altri progetti, che avrebbero sicuramente portato più benefici, come la Gorizia-Cervignano, che doveva inserirsi sulla Trieste-Venezia, abbreviando il percorso di circa 46 km, rimasero inattuati.

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

<<PRECEDENTE                                                                                              SUCCESSIVA>>

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project