Cerca nel sito

 

Budoia (PN)

Budoia - Storia

Centro adagiato sulle falde delle Prealpi dominate dal massiccio del Monte Cavallo m. 2.250 e dalla Foresta del Cansiglio.

Sui colli di Budoia sono stati ritrovati avanzi neolitici (asce, coltelli, mazze e piccoli aratri in pietra) che fanno presupporre la presenza in queste terre di tribù di Liguri, i quali si sarebbero spinti sino al Livenza attorno al 1500 a.C.

Di Budoia, il cui nome deriva dal latino betulea, “betulla”, non si hanno particolari notizie se non con l’infeudazione dei conti di Polcenigo e la costruzione del loro castello. Segui la stessa sorte di Polcenigo che nel 1419 fece atto si sottomissione a Venezia.

Nel 1849 alcuni Budoiesi parteciparono eroicamente alla difesa della Serenissima. Uno di essi, Agostino Stefani, morto il 30 maggio di quell’anno è ricordato con una lapide del 1899 murata nella chiesa degli Scalzi a Venezia.

Budoia è oggi un centro agricolo-artigianale, in crescente sviluppo ed è anche zona residenziale.

 

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project