Cerca nel sito

 

 

 

Home > Località > Comuni > Artegna (UD) > Turismo e Ambiente > Escursioni e Passeggiate

 

Artegna – Escursioni e Passeggiate

Escursione naturalistica al Monte Faeit (m 734)

Ore 4.00 - Livello turistico

Da Artegna si sale per strada asfaltata a Borgo Monte da dove inizia il comodo sentiero naturalistico del M Faeit (ore 0.30). il sentiero compie un giro ad anello e ritorna da nord nei pressi di Borgo Monte. Si percorre detto sentiero che ha una direzione NE. Si sale giungendo poco dopo alla Fontane des Pioris (Fontana delle Pecore, m. 448 ore 0.45). Si prosegue tra un bel panorama giungendo alla cima del M Faeit (m 734, ore 1.45) da dove si gode una bella vista.

Da qui si prosegue scendendo leggermente per la strada forestale che sbocca, dopo poche centinaia di metri, nella strada forestale Artegna - M. Campèon dove svoltano a destra seguendo la strada si giunge dopo km 1,150 c. alla cima del M. Campèon m. 759, mentre svoltano a sinistra si ritorna nel centro di Artegna (km 4,5 c.). Si attraversa la strada forestale e si prosegue per il sentiero naturalistico in direzione nord e poi, poco dopo a NE, giungendo alla Malga Barbana (m 686, ore 2.15).

Proseguendo, poco dopo il sentiero svolta decisamente a N, dopo m. 250 c. sulla destra poco distante dal sentiero si giunge alla Fontana Lazzaron. Ritornati sul sent., pochi metri dopo, questo prende una decisa direzione a NO scendendo dolcemente. Dopo circa km 1 e mezzo, si arriva alla riva del torrente Orvenco (ore 3). Il sentiero costeggia la riva sinistra del torrente in direzione SO giungendo su una strada sterrata, la si segue per c. m. 250, e poi, si continua per il sentiero a destra che porta brevemente alla strada asfaltata che conduce nei pressi di Borgo Monte e quindi ad Artegna (ore 4).

Il nome del monte deriva dal latino Fagus pianta che ancora ombreggia la cima del versante meridionale, più soleggiato, presenta una boscaglia di carpino nero, orniello, castagno, arbusti e specie erbacee tipiche dei prati aridi. il versante settentrionale ombreggiato e umido è ricoperto di un rigoglioso bosco mesofilo costituito da frassino maggiore, acero montano, tiglio selvatico, carpino bianco e olmo montano.

L’ambiente caldo umido del sottobosco favorisce la presenza di molti anfibi tra cui la salamandra pezzata e la rana agile, Inoltre sono frequenti il ramarro e l’orbettino, mentre i serpenti sono rappresentati dal saettone e dalla vipera comune.

È possibile vedere cince, picchi, sparvieri, poiane e falchi pecchiaioli. Il bosco ospita inoltre il toporagno comune e il topo selvatico, lo scoiattolo e il ghiro. Tra i carnivori sono presenti oltre che alle volpi e alle faine, la donnola e il gatto selvatico. Ci si può imbattere anche nel capriolo e nel cinghiale.

 

• Viaggio in Friuli Venezia Giulia

 

 

Viaggio in Friuli Venezia Giulia - Tutti i diritti riservati - © Avatar Project